top of page

Prendersi la libertà di dire NO


scritta NO

Dire di no quando siamo abituati a dire sì può essere sfidante a causa della nostra paura del rifiuto.


Per le persone altamente sensibili è molto importante sentirsi accolte, accettate e in connessione con gli altri. Per questo molto spesso fin da piccoli siamo abituati a rispondere "sì" alle richieste, alle proposte, alle esortazioni che ci vengono fatte.


Abbiamo imparato che questo ci permette anche di evitare conflitti e critiche, cose che come PAS temiamo e aborriamo e a volte ci fa guadagnare anche qualche elogio.


Siamo state brave bambine e bravi bambini, silenziosi, disponibili, accondiscendenti.


Abbiamo creduto di meritare affetto e riconoscenza per questo e abbiamo pensato che ci stavamo prendendo cura delle persone per noi importanti e che eravamo lavoratori/lavoratrici serie e affidabili.


Può darsi però che in tutto questo abbiamo perso qualcosa: la capacità di fare delle scelte e la possibilità di definire la nostra identità.


Perché quando ci sentiamo costretti a dire sì anche quando nella nostra pancia vorremmo dire no, ci stiamo di fatto privando della nostra capacità di scegliere e di capire ciò che veramente vogliamo. Stiamo accontentando l'altro ma non stiamo rispettando noi stessi.


Uscire da questa tendenza a dire sì può essere difficile perché temiamo che gli altri ci rifiuteranno per la nostra assertività o si sorprenderanno del nostro cambiamento con esiti per noi destabilizzanti.


Mantenerci però dentro dei sì che non corrispondono ai nostri valori, alle nostre aspirazioni, alla nostra energia ci porta a consolidare immagini di noi dentro cui alla fine rischiamo di non riconoscerci.


Per questo ogni si e ogni no sono importanti, anche i più piccoli, quelli che ipoteticamente non cambiano niente. Ma invece influiscono sulla nostra abitudine a dire si e no con consapevolezza, ossia comprendendo che capacità di dire di no è un aspetto importante del benessere, perché ci indica quanto diamo valore alla nostra energia, al nostro talento, al nostro tempo.


Essere convinti di avere il legittimo diritto di dire di no e di essere comunque degne di rispetto e di amore, è una grande fonte di potere personale. E solo quando siamo certi di avere questo potere possiamo anche dire sì con la sicurezza che non lo stiamo facendo per paura ma con sincerità ed entusiasmo.


Se hai difficoltà a dire no, prova a cominciare ad usare spesso questa parola nelle scelte "piccole". Quando vedrai che la vita va avanti comunque, le persone ti apprezzano comunque e non succede nulla di male, ti sentirai più a tuo agio e disponibile a prendere decisioni anche "più grandi" da un punto di equilibrio. Decisioni che rispettino i tuoi valori, il tuo sentire, i tuoi limiti, la tua creatività, la tua energia. Decisioni che siano per te fonte di benessere e felicità.

Commentaires


bottom of page